Salvatore Bonavena: “Questa BoM è Speciale”

Mr. EPT torna alla Battle of Malta per cercare di fare bene. Dall’alto dei suoi oltre tre milioni di dollari vinti in carriera, Salvatore Bonavena partecipa a questa straordinaria edizione del nostro torneo. Per il momento, stando a quanto ci ha appena raccontato, le cose stanno andando abbastanza bene, con uno stack intorno ai 28.000 dopo qualche mano critica.

Per Salvatore questo è un più che gradito ritorno alla Battle of Malta, e considerate le circostanze non poteva esserci momento migliore per tornare a calcare la scena qui alla BoM: “Questa per me è la seconda volta alla Battle of Malta. Ma questa è speciale. Nuova location, tanti giocatori, atmosfera incredibile. Sono contento”.

A saltare all’occhio è soprattutto la grande novità a livello strettamente pokeristico, ovvero il cambio della struttura e dello scoppio della bolla. In questo senso Bonavena dice la sua, sostenendo che soprattutto gli stack potevano essere gestiti diversamente: “Forse con una struttura del genere era meglio partire con qualche chips in più, sarebbero emerse di più le doti tecniche dei giocatori. Invece siamo proprio tutti alla pari”.

Sono passati dieci anni dal più grande trionfo di Salvatore Bonavena, ovvero il titolo all’EPT di Praga. Gli abbiamo chiesto cosa è cambiato nel suo approccio al poker e anche nel gioco in generale, ma confessa lui stesso che ci vorrebbe molto più tempo per parlarne: “Sono cambiate tante cose da allora. I tornei hanno strutture diverse, è cambiata anche la corrente tra i giocatori, non è facile fare un paragone su due piedi”.